• Home
  • il Consorzio
  • Portfolio
  • La chiesa di Sant'Antonio da Padova a Torino

La chiesa di Sant'Antonio da Padova a Torino

La facciata della Chiesa, interessante esempio di architettura neogotica dove la ricchezza degli elementi architettonici si accompagnava in origine a quella cromatica, appariva prima del restauro ridipinta da spessi strati di colore chiaro su tutti gli elementi architettonici di modellato

quali colonne, statue, pinnacoli e capitelli che erano visibilmente avviliti da una sbrigativa manutenzione. Il cornicione di coronamento superiore, anch'esso ricolorato, si presentava appesantito da una tinta rosso-rosata ad imitazione del materiale di supporto. Tutti i materiali dell'apparato decorativo - quali laterizi, modellati di cotto, pietra di Saltrio, pietra artificiale e pitture murali - erano uniformemente appiattiti dalle ritinteggiature e dal degrado. La facciata della chiesa è stata recuperata nei valori di superficie, restituendo evidenza ai differenti materiali costituenti l’architettura, ora chiaramente leggibili e distinguibili. La rimozione della pittura acrilica dalle pietre artificiali ha consentito anche il recupero di lavorazioni superficiali che erano scomparse. Insieme alle cromie dei diversi materiali si è recuperata la policromia del cornicione e del dipinto murale del loggiato, entrambi scomparsi sotto una ritinteggiatura monocroma piatta.

 

TORINO, CHIESA DI SANT'ANTONIO DA PADOVA (XIX sec.)

Restauro della facciata fronte strada, del loggiato e dei portali (1883-1887)

Tipologia intervento: restauro superfici dipinte e modellati lapidei

Committente: Provincia dei Frati Minori di San Tommaso Apostolo in Piemonte

Direzione Lavori: arch. Marialuce Reyneri di Lagnasco, prof. arch. Carlo Amedeo Reyneri di Lagnasco

Alta sorveglianza: dott.ssa Cristina Mossetti – Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici e Etnoantropologici del Piemonte; arch. Paola Salerno e arch. Chiara Galvan – Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Provincie di TO, AT, CN, BI e VC

Durata lavori: settembre 2008 - agosto 2009

Finanziamenti: Compagnia di San Paolo, Fondi propri della Provincia dei Frati Minori

Imprese consorziate esecutrici: Michelangelo Varetto, R.i.c.t. Tauro s.a.s. di Marina Locandieri & C., Alexandra Panié, Davide Bianco, Marco Massazza, Giorgio Garabelli, Gaidano & Matta srl

 

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. per sapere di più sui cookie e come cancellarli, guarda la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.