San Domenico a Pinerolo

La fase più antica di decoro delle superfici bianche, oggi restaurata, è caratterizzata dalla forza espressiva di una tavolozza limitata, soprattutto dall'alternarsi del bianco e del nero che dà forma ad onde e dentelli

ma che riserva comunque piccole sorprese nell'uso del colore di filetti e semplici decori floreali, collocato in maniera non altrettanto rigorosa ma che rivela invece freschezza e fantasia.

 

PINEROLO (TO), CHIESA DI SAN DOMENICO (XV-XIX SEC.)

Restauro della volta e della parete sinistra dell'aula

Tipologia intervento: restauro dipinti murali, intonaci storici.

Committente: Parrocchia di San Donato nella Cattedrale.

Direzione Lavori: prof. arch. Carla Bartolozzi, arch. Francesco Novelli.

Alta sorveglianza: dott.ssa Valeria Moratti – Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici e Etnoantropologici del Piemonte

Alta sorveglianza: arch. Gianni Bergadano – Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli.

Durata lavori: maggio - settembre 2013

Finanziamenti: Compagnia di S. Paolo - Torino, Fondazione CRT, Fondi propri della Parrocchia.

Imprese consorziate esecutrici: R.i.c.t. Tauro s.a.s. di Marina Locandieri & C, Michelangelo Varetto

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. per sapere di più sui cookie e come cancellarli, guarda la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.