• Home
  • il Consorzio
  • Portfolio
  • L'altar maggiore della chiesa di San Bernardino a Torino

L'altar maggiore della chiesa di San Bernardino a Torino

L’altar maggiore della chiesa di San Bernardino a Torino è realizzato in pietra di Brenno ed è suddiviso in tre scomparti

di cui quello centrale è delimitato dalle statue di due angeli firmate Stuardi e datate 1895 e presenta tra i due contrafforti una ghirlanda di rose scolpita. All’interno della ghirlanda, compreso tra due colonnine in marmo di Siena, troneggia il dipinto raffigurante l’Immacolata Concezione attorniata da angeli con San Bernardino e San Fulgenzio Vescovo in atteggiamento di preghiera. Il quadro è datato 1918 ed è a firma di Luigi Guglielmino della Scuola Reffo. Ai lati della sezione centrale dell’altar maggiore sono incastonate due vetrate raffiguranti San Francesco e San Pietro d’Alcantara, formate da una parte centrale divisa in due corpi interamente dipinti con tutto attorno una cornice suddivisa in nove parti con decorazione floreale. Le vetrate sono opera del vetraio Pietro Guglielmi, medesimo autore del tondo di vetrata anch’esso istoriato figurante il volto del Padre Eterno e collocato nella lunetta al di sopra del dipinto dell’Immacolata. Nelle cappelle laterali sono presenti altre due vetrate formate ognuna da quattro pannelli centrali, in esse la lavorazione è a rombi, ciascuno dei quali decorato con soggetto ripetuto in grisaille e giallo argento. In ognuna delle vetrate è presente un simbolo iconografico: sul lato destro si trova il Sacro Cuore, sul lato sinistro la “M” Mariana in carattere gotico.

Prima dell'intervento l’apparato decorativo marmoreo dell’altare si presentava completamente ricoperto da una consistente patina grigio-nera omogenea. Alcuni elementi aggettanti si erano distaccati dall’opera ed erano presenti delle evidenti fratture in alcune stuccature. Le colonne rosse ai lati dell’altare apparivano inoltre ridipinte con colori ad olio. Sulla pala d’altare si notavano alcune mancanze della pellicola pittorica, inoltre l’ingiallimento della vernice e la presenza di una leggera patina atmosferica di tonalità grigiastra avevano offuscato il testo pittorico. Le vetrate a lato dell’altare avevano anch'esse bisogno di essere rimesse in sesto poiché si cominciavano ad osservare i primi segni di cedimento, con la mancanza di un tassello di vetro lungo la cornice e la rottura di un altro tassello. Nelle due vetrate delle cappelle laterali era visibile un cedimento della legatura, i pannelli si presentavano spanciati nelle fasce laterali e si intravvedevano fili di luce dovuti all’uscita dei vetri dalla loro sede di piombo, oltre alla presenza di alcune rotture.

 

TORINO CHIESA DI SAN BERNARDINO

Restauro dell'altar maggiore (XIX sec.) in marmo con vetrate, sculture e pala d’altare e restauro delle vetrate delle cappelle laterali

Tipologia intervento:restauro vetrate artistiche, sculture lapidee, stucchi, dipinto ad olio su tela.

Committente: Parrocchia di San Bernardino da Siena.

Alta sorveglianza: dott. Mario Epifani, arch. Laura Moro – Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte

Durata lavori: luglio - settembre 2014

Finanziamenti: Fondazione CRT, fondi propri della Parrocchia

Impresa consorziata esecutrice: Carla Tricerri, Varetto Michelangelo, R.I.C.T. Tauro S.a.s. di Marina Locandieri e C., Davide Bianco, Massazza Marco 

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. per sapere di più sui cookie e come cancellarli, guarda la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.